LA FSI-USAE SU AVVISO INCARICHI AUTOPARCO

punti apici 03.01.2018 ore 16:52
BAS
BAS "In un tempo di crisi e di risorse sempre più esigue chiedo lumi sul nuovo avviso incarichi annuali di referente autoparco del DUE/118 alquanto discutibile, in una nota inviata alla direzione strategica ribadisce alcune perplessità".

E' quanto dichiarato dal segretario territoriale Giampaolo Mecca che aggiunge: "Premesso che, con supplemento della D.D.G.. n. 497 del 29/09/2014, veniva approvato il regolamento dell’autoparco Aziendale con particolare attenzione alla gestione dei mezzi assegnati all’allora DIRES/118, attraverso una fase preliminare di sperimentazione che non prevedeva alcun compenso aggiuntivo ai singoli referenti incaricati, e che, la medesima portava un notevole risparmio di gestione, a costo zero, per le singole prestazioni dei referenti cosi espresse; (cit. DATO ATTO CHE durante il periodo di sperimentazione l’equipe sopra descritta ha ottenuto importanti risultati in termini di riorganizzazione e gestione del parco macchine, di monitoraggio dei consumi di carburante e di costi di manutenzione, di contenimento dei costi di esercizio).

"Alla luce del predetto provvedimento - continua Mecca - appare del tutto immotivato l’attuale avviso interno per il conferimento di n.4 incarichi annuali di referente autoparco stante la palese presenza nel bando stesso di evidenti incongruenze quali:

1. Il riconoscimento annuale di un importo di € 2.500,00 per una categoria B/BS che graverà sul fondo della produttività collettiva del comparto a palese danno di tutti i dipendenti, in particolare per le categorie superiori quali il personale amministrativo e sanitario con funzioni di coordinamento, nella categoria D/DS che, secondo quanto stabilito dall’art. 10 CCNL/comparto sanità, nelle superiori funzioni percepiscono solo un compenso di € 1.500,00, più un compenso variabile.

2. Lo stesso istituto contrattuale del coordinamento è esteso al personale di categoria C con evidenti mansioni di coordinamento, per cui ingiustificabile appare, a parere della scrivente, un compenso di € 2.500,00 per delle funzioni di referente aziendale cat.B/BS.

3. Inoltre, sempre a parere della FSI, la circostanza che il predetto compenso di complessivi euro 10.000,00 gravi sul fondo della produttività collettiva del personale del comparto sulla quota riservata alla Direzione Generale, non esime dal rispetto delle regole generali per l’attribuzione del salario incentivante mediante la predisposizione di obiettivi strategici per singole unità operative, aventi durata annuale e la cui liquidazione è subordinata alla verifica del raggiungimento degli obiettivi stabiliti. Motivo per cui la presente viene trasmessa anche a Collegio Sindacale.

Per quanto innanzi esposto - conclude Mecca - la FSI-USAE Chiede: l'annullamento (o revoca) d'ufficio del provvedimento in questione, con la massima tempestività, IN CASO CONTRATIO la FSI-USAE sarà pronta a tutelare gli interessi dei lavoratori, nelle sedi opportune".

Cerca una notizia

Per data di pubblicazione [gg/mm/aaaa]

Ordina dal

Cerca nell'archivio