RICETTIVITÀ DI QUALITÀ: AUMENTATI FONDI, PARTONO I CANTIERI

punti apici 10.07.2018 ore 12:37

L’assessore Cifarelli ha reso noto che saranno finanziati tutti gli 87 progetti ammissibili. Favoriranno la nascita di 1200 nuovi posti letto e la creazione di 300 nuovi posti di lavoro

AGR
AGR Grazie a un incremento della dotazione economica saranno tutti finanziati gli 87 progetti ammissibili relativi all’avviso pubblico “Ricettività di qualità”.

Lo ha comunicato ieri sera, direttamente ai beneficiari, l’assessore regionale alle Attività produttive, Roberto Cifarelli nel corso di un incontro svoltosi all’Hotel San Domenico, a Matera.

Cifarelli, in particolare, ha illustrato i contenuti della delibera, approvata nei giorni scorsi, con la quale la Giunta regionale ha deciso di aumentare la dotazione finanziaria del bando per un importo pari a 13.687.227,91 euro. In questo modo la dotazione dell’avviso passa da 12.4 meuro a 26,07 meuro.

“Con l’aumento della dotazione finanziaria sosteniamo, a partire da oggi – ha detto Cifarelli - tutti gli 87 interventi ammessi ad agevolazione e la immediata cantierabilità degli stessi, che contribuiranno a migliorare la qualità ricettiva la competitività di strutture ricettive esistenti, favorendo la creazione di nuovi posti letto e di lavoro utilizzando il patrimonio immobiliare esistente e valorizzando le principali destinazioni turistiche regionali anche in vista dell’avvicinarsi dell’evento Matera 2019 Capitale della Cultura”.

Nel corso dell’affollato incontro Giuseppina Lovecchio, coordinatrice del programma e dell’attuazione delle politiche di sviluppo della Regione Basilicata, ha descritto i numeri relativi ai progetti presentati ripartiti per aree geografiche e per comuni.

Complessivamente sono state 104 le proposte pervenute delle quali 87 ritenute ammissibili e 17 quelle valutate inammissibili.

Gli 87 progetti presentati riguardano una trentina di comuni dislocati in tutte le principali aree turistiche della Basilicata con Matera che fa la parte del leone con 37 attività ricettive interessate, seguita da alcuni comuni del Metapontino, da Maratea e da Melfi.

Gli investimenti attivati con l’avviso pubblico ammontano a circa 63 milioni di euro che produrranno, ovviamente, ulteriori ricadute economiche sul territorio a partire dalla creazione di circa 300 posti di lavoro, dei quali 120 solo nel comune di Matera.

Gli 87 progetti serviranno non solo a migliorare le strutture ricettive esistenti ma anche a realizzarne delle nuove in immobili già esistenti per un totale di 1200 nuovi posti letto dei quali 550 solo a Matera città.

“Con questo bando e con l’aumento della dotazione finanziaria approvato il 5 luglio scorso dalla Giunta regionale presieduta da Marcello Pittella – ha detto Cifarelli – facciamo fare un grande salto in avanti al sistema dell’offerta ricettiva anche in vista di Matera capitale europea della cultura per il 2019. Segnalo che i progetti sono tutti immediatamente cantierizzabili e che l’erogazione dei finanziamenti seguirà procedure snelle proprio per consentire agli operatori di arrivare pronti al 2019. Con questo provvedimento confermiamo il metodo del governo regionale che, diversamente dal passato, è quello di annunciare i provvedimenti solo dopo che sono stati approvati. Sono convinto che con l’impegno di tutti, operatori e istituzioni, il 2019 sarà un successo per la comunità regionale, per i giovani che avranno una opportunità in più, e per le nostre imprese. Dobbiamo continuare su questa strada. E per questa ragione – ha concluso Cifarelli – nei prossimi giorni inizieremo un tour fra i territori chiedendo agli operatori ed alle parti sociali di costruire insieme a noi un unico piano strategico regionale in grado di disegnare la Basilicata del futuro”.

bas 02

Cerca una notizia

Per data di pubblicazione [gg/mm/aaaa]

Ordina dal

Cerca nell'archivio