A POTENZA IL 16/03 CONVEGNO DELL’ASSOCIAZIONE ITALIANA CELIACHIA

punti apici 13.03.2019 ore 17:08
BAS
BAS In Basilicata mancano all’appello oltre 4000 celiaci. Tanti sono i pazienti nella regione in attesa di ricevere una diagnosi di celiachia, una malattia ancora difficile da individuare, che, come un camaleonte, si nasconde spesso per molti anni. Nel 2019 l’Associazione Italiana Celiachia porta in tutta Italia i convegni paralleli per aggiornare la classe medica sul tema della diagnosi e fa sapere in una nota che l’appuntamento di Potenza si terrà al Grande Albergo abato 16 Marzo, dalle ore 10 alle ore 17. Le diagnosi di celiachia aumentano, in Basilicata come nel resto d’Italia, ma il divario tra celiaci diagnosticati e celiaci attesi è ancora troppo ampio. Basti pensare che le diagnosi attuali su piano nazionale sono solo poco più del 30% di quelle attese. La celiachia infatti, malattia cronica sistemica, multifattoriale e con componente genetica, colpisce l’1% della popolazione, quindi in Italia, oltre 600.000 persone. “Anche in Basilicata i dati confermano ampiamente il fenomeno delle diagnosi nascoste: solo 1650 pazienti sanno di essere celiaci a fronte di un totale di 5670 attesi. Significa che oltre 4000 persone, nella nostra Regione, sono celiache senza esserne ancora a conoscenza, con gravi conseguenze per la loro salute”, fa sapere l’Associazione Italiana Celiachia Basilicata che sabato ospiterà a Potenza l’undicesimo dei convegni paralleli rivolti alla classe medica (MMG, PLS e specialisti) accreditati ECM, promossi da AIC e incentrati sul tema della diagnosi. Il fenomeno dei pazienti non facilmente individuati, anche a causa di sintomi non classici, ha suggerito ai medici la definizione di “camaleonte clinico”, una malattia che, se non diagnosticata, rappresenta un rischio per la salute dei pazienti e un problema di politica sanitaria significativo: il celiaco inconsapevole che assume glutine si espone a complicanze anche gravi, spesso irreversibili che ne compromettono la salute e gravano sull’intera collettività per i costi sanitari e sociali conseguenti. La diagnosi precoce di celiachia è una forma indispensabile di prevenzione. Fondamentale, a questo proposito, la formazione della classe medica e la diffusione del Protocollo Diagnosi del Ministero della Salute, pubblicato in GU n. 191 il 19/08/2015, ma ancora poco applicato dalla rete medico scientifica. Per scaricare il programma della giornata, consultare il calendario dei prossimi appuntamenti e ogni ulteriore informazione è a disposizione il sito web http://convegnoscientificoaic.celiachia.it/

Cerca una notizia

Per data di pubblicazione [gg/mm/aaaa]

Ordina dal

Cerca nell'archivio