AL VIA LA RIQUILIFICAZIONE DELLA VILLA DEL PREFETTO PZ

punti apici 30.07.2010 ore 11:36
Regione Informa
Regione Informa “Entro un anno e mezzo la Villa del Prefetto sarà completamente riqualificata”. L’annuncio è dell’assessore provinciale al Patrimonio Vito Di Lascio, che ieri ha partecipato alla prima commissione consiliare della Provincia di Potenza, alla quale erano presenti, oltre ai componenti e al presidente del Consiglio Palmiro Sacco, l’assessore all’Ambiente del Comune di Potenza Nicola Lovallo e la presidente del Quartiere centro storico della città capoluogo Marinella Santarsiero.

“La Villa del Prefetto rappresenta una delle priorità del programma della giunta Lacorazza - ha aggiunto Di Lascio – e si inserisce in un quadro più ampio di riqualificazione dell’intero patrimonio provinciale, in particolare del capoluogo, dove l’Ente si muove in sintonia con l’amministrazione comunale, la quale mira a cambiare il volto della città nei prossimi anni, a partire dalla valorizzazione del centro storico”. Un plauso all’iniziativa è arrivato dall’assessore Lovallo, il quale ha annunciato che a breve sarà presentato il progetto “Green way” di messa a valore delle aree verdi del capoluogo e quello della istituzione di un catasto del verde.

Nella sua relazione tecnica, l’architetto Rosario Manzo, dell’Ufficio Edilizia e patrimonio della Provincia, ha illustrato gli interventi da realizzare, che non si limiteranno ad opere di sola manutenzione, ma permetteranno di estendere la fruibilità della villa al maggior numero possibile di persone sia attraverso l’abbattimento delle barriere architettoniche sia attraverso accorgimenti particolari per anziani ed ipovedenti. “Alla villa si accederà dai due ingressi di via Mazzini e via IV Novembre, in corrispondenza dei quali saranno posizionate delle mappe del parco e delle tabelle. Abbiamo previsto la realizzazione di quattro aree di sosta a distanza massimo di 800 metri l’una dall’altra – ha spiegato Manzo – che saranno arredate non solo con elementi visivi, ma anche olfattivi, quali essenze mediterranee. Al centro della villa, inoltre, ci sarà un’area multifunzionale”.

Area che dovrà essere destinata, come ha sollecitato il capogruppo Tommaso Samela (Pd), per le più svariate attività di tipo ricreativo e culturale, “al fine di rivitalizzare il centro storico e far divenire questo parco un luogo vivibile e accogliente per l’intera cittadinanza”. Da parte sua, il capogruppo Ivan Vito Santoro (Sel) ha apprezzato il progetto di riqualificazione, soprattutto per la sensibilità mostrata nei confronti di diversamente abili ed ipovedenti.

Sul progetto ha espresso soddisfazione anche la presidente Santarsiero, la quale ha auspicato che la riqualificazione della Villa del Prefetto possa rappresentare un modo nuovo per riportare la gente nel centro storico. La presidente ha, inoltre, arricchito la discussione con suggerimenti e segnalazioni che saranno valutate dall’amministrazione provinciale. Infine, la presidente ha chiesto maggiori delucidazioni sulla manutenzione successiva della villa, chiarimenti questi ultimi sollecitati anche dal capogruppo Michele Destino (Pdl). (r.a.)

Cerca una notizia

Per data di pubblicazione [gg/mm/aaaa]

Ordina dal

Cerca nell'archivio