Avviso - Avvio Procedura di Classificazione delle Aziende Agrituristiche in Basilicata

Segnala ad un amico stampa

Riferimenti: Ufficio Economia, Servizi e Valorizzazione del Territorio Rurale del Dipartimento Politiche Agricole e Forestali

La Regione Basilicata con D.G.R. n. 1523 del 29 dicembre 2016 e con Determinazione Dirigenziale n. 884  del 26 ottobre 2017, in linea con  i DDMM Mipaf 13 febbraio 2013 n.1720 e 3 giugno 2014 n. 5964, ha approvato la proposta di classificazione delle aziende agrituristiche in Basilicata e il Marchio identificativo, finalizzato a valorizzare e tutelare il settore agrituristico.

 La classificazione delle aziende agrituristiche deve, come già avviene per la classificazione delle altre strutture ricettive, dare al pubblico una “idea complessiva di massima” del livello di comfort (comodità ed accoglienza), varietà dei servizi (animazione dell’accoglienza) e qualità del contesto ambientale (natura, paesaggio, tranquillità) che ciascuna azienda è in grado di offrire, attraverso l’attribuzione di categorie espresse da un numero variabile di simboli riportati in successione.

Le categorie di classificazione degli agriturismi che offrono ospitalità sono cinque, simbolicamente rappresentate da un numero di girasoli pari alla classe attribuita.

La procedura di classificazione delle aziende agrituristiche in Basilicata prevede che il titolare dell’azienda presenti, appositamente compilata, una scheda di classificazione attestante il possesso dei requisiti previsti, sottoscritta ai sensi del DPR 445/2000, con la quale, in base al punteggio conseguito nelle varie sezioni, si attribuisce la categoria che ritiene debba esserle riconosciuta e provvede alla relativa trasmissione alla PEC: ufficio.economia.rurale@cert.regione.basilicata.it.

Al riguardo si evidenzia che l'ufficio procederà, successivamente, con le necessarie verifiche finalizzate ad accertare la veridicità del contenuto della predetta dichiarazione, segnalando alle autorità competenti eventuali incoerenze riscontrate tra la dichiarazione ed i requisiti effettivamente posseduti.
 
Sono allegati:

  1. la scheda elettronica di classificazione che, correttamente compilata, attribuisce automaticamente la categoria di appartenenza;
  2. le targhe identificative con la simbologia della classificazione (da uno a cinque girasoli), la targa identificativa con il numero di girasoli da utilizzare dovrà corrispondere a quella derivante dalla procedura di classificazione.

In caso di variazioni in aumento o in diminuzione dei requisiti relativi alla classificazione, l’impresa è tenuta a darne immediata comunicazione a quest’ufficio, attraverso l’invio di una nuova domanda, tramite PEC, che è soggetta alla medesima procedura di classificazione sopra richiamata.   
  
Le aziende che non offrono il servizio di ospitalità non devono riportare nessun girasole perché non classificate.

Per  informazioni e/o delucidazioni è possibile contattare:
  • Donato LAULETTA      0971 668713
  • Anna Rita PACIFICO   0971 668716
  • Diego De Luca           0971 668713