Immigrazione

stampa

La L.R. n.21/96  della Regione Basilicata individua e disciplina specifici interventi a sostegno dei lavoratori extracomunitari in Basilicata ed istituisce la Commissione regionale dei lavoratori extracomunitari.
Ciò in coerenza con la risoluzione delle Nazioni Unite 40/144 del 1985 sulla protezione dei diritti umani e delle libertà fondamentali ed in armonia con la legge 30 dicembre 1986 n. 943, con particolare riguardo ai contenuti indicati al punto 7 dell'art. 2 della citata legge,
Le attività e gli interventi contemplati nella L.R. n.21/96 sono finalizzati a sostenere gli immigrati e le loro famiglie provenienti da paesi extracomunitari i quali accolti ed ospitati nel territorio regionale, decidono di risiedere nel pieno rispetto delle leggi dello Stato (regolare permesso di soggiorno etc).
Al fine di sostenere e facilitare i processi di inserimento ed integrazione degli immigrati target di riferimento della Legge regionale in parola, possono essere promosse le seguenti azioni:

  • Stipula di apposite convenzioni con enti pubblici, privati ed associazioni del volontariato da parte della Giunta Regionale;
  • Organizzazioni in collaborazione con gli enti locali e le competenti autorità scolastiche, di corsi di recupero linguistico, di alfabetizzazione e di lingua italiana per gli immigrati nonché promozione di iniziative atte a favorire il mantenimento dei legami linguistici e culturali con i paesi d'origine;'
  • Promozione di interventi di formazione, riqualificazione e aggiornamento professionale diretti a facilitarne l'ingresso nelle attività produttive della regione;
  • Interventi per il libero accesso ai servizi sanitari, alle strutture di base dei servizi socio - assistenziali e agli asili nido, nel rispetto della cultura di provenienza, agli immigrati anche stagionali o coloro che si trovino sul territorio regionale,
  • Accesso a bandi di concorso per l'acquisto, il recupero, la costruzione di alloggi, alle stesse condizioni dei cittadini residenti, ai lavoratori immigrati in possesso di regolare contratto di lavoro sono ammessi a partecipare;
  • Nelle situazioni di emergenza possibilità di attivare facilitazioni, attraverso gli enti locali, per il reperimento di alloggi da riservare ad abitazioni temporanee per i lavoratori immigrati;
  • Concessione di contributi ai Comuni e alle associazioni di volontariato senza scopo di lucro iscritte nell'albo regionale per la realizzazione e la gestione di centri di accoglienza per gli immigrati;
  • Estensione agli immigrati residenti in Basilicata del diritto di avvalersi del Difensore Civico regionale.


La Regione Basilicata in tema di integrazione degli immigrati extracomunitari, negli ultimi anni ha promosso cinque progetti. CLECI, ALIAS, ALIAS 2, FAR & NETWORK e RETI realizzati con fondi europei.
Dei suddetti progetti, tre e rispettivamente CLECI, ALIAS, ALIAS 2, sono stati finalizzati all’apprendimento della lingua e cultura italiana, mentre il progetto FAR & NETWORK è stato invece orientato alla realizzazione di una Rete Nazionale Antidiscriminazioni. Infine il progetto RETI ha mirato alla realizzazione di processi di sensibilizzazione, comunicazione ed informazione sui diritti ed i doveri in favore degli immigrati extracomunitari.
  
Per tutte le informazioni inerenti alla normativa, sportelli informativi e diritti/doveri sull'immigrazione clicca sul logo
 




Per informazioni:


Dirigente dell’Ufficio
D.ssa Carolina Di Lorenzo
Tel.0971668864
e.mail: carolina.dilorenzo@regione.basilicata.it

P.O. D.ssa Giuseppina Vitacca
Tel.0971668642
e-mail: giuseppina.vitacca@regione.basilica.it

Rag. Antonietta Tamburrino
Tel. 0971668894
e.mail: antonietta.tamburrino@regione.basilicata.it