DIFFERENZIATA: “RICICLONI” OTTO COMUNI UNIONE ALTO BRADANO

punti apici 26.06.2015 ore 13:11
AGR
AGR Il 7 luglio alle 10 all'Hotel Quirinale di Roma in via Nazionale 7, avrà luogo la premiazione dei Comuni Ricicloni 2015. Tra questi ci sono i Comuni dell’Alto Bradano: Banzi, Pignola, Montemilone, Acerenza, Genzano di L., Forenza, Palazzo S.G. e Cancellara.

Il riconoscimento ottenuto da Legambiente, riconosce Comune Riciclone otto dei dodici Comuni della gestione Associata che fa capo all’Unione dei Comuni Alto Bradano. Il presidente Nicola Vertone ricorda l’impegno delle amministrazioni comunali e della stessa Unione di Comuni in tema ambientale. “Nell’ambito del 2015 – spiega Vertone - abbiamo raggiunto il 64 per cento di raccolta differenziata, un traguardo che deve renderci orgogliosi, ma non paghi, perché sui temi ambientali non ci si può mai considerare soddisfatti dei risultati raggiunti, ma vanno considerati solo passi verso l’eccellenza assoluta. La classifica di Legambiente secondo cui sono ben otto i comuni riconosciuti ricicloni nella nostra gestione associata, premia gli sforzi portati avanti in questi anni per una buona gestione del rifiuto. I risultati di Legambiente fotografano la realtà così come è: il merito è tutto dei cittadini che, a soli tre anni dall’introduzione della raccolta porta a porta, hanno recepito il messaggio che i Comuni ed i Sindaci hanno voluto dare. Anzi, hanno saputo attivare comportamenti virtuosi che sono stati di stimolo anche ad altre amministrazioni (Pignola e Maschito subentrate successivamente e Castelmezzano che ha chiesto di entrare e che entrerà). Un ringraziamento va anche alla società che si occupa della servizio, la Serveco Pellicano Verde''.

“Abbiamo dimostrato con i fatti – aggiunge Vertone - cosa significa rispettare l’ambiente e quanto sia grande la grande sensibilità sociale e il rispetto per le regole che sono tipici delle nostre popolazioni. Questi indicatori, danno il quadro di un territorio dove la salubrità è buona. Il riconoscimento di Legambiente rende giustizia di tanti luoghi comuni”.

Lo stesso Presidente non nasconde l’impegno che deve essere profuso, sempre di più, nello spazzamento e nel raggiungimento dell’obiettivo “RIFIUTI ZERO”. “Il premio dei Comuni ricicloni – dice ancora - dimostra come le buone pratiche producano risultati evidenti, per questo anche sull’allestimento della nuova gara dimostreremo, facendo tesoro delle criticità e delle nuove pratiche, come le buone pratiche saranno ancor più produttive di effetti reali, sia in termini ambientali che di abbattimento delle tariffe Tari. Ma questa dovrà essere la battaglia di tutti, cittadini, impresa, operatori e Amministratori locali”.

bas 02

Cerca una notizia

Per data di pubblicazione [gg/mm/aaaa]

Ordina dal

Cerca nell'archivio