TURISMO: LA REGIONE PRESENTA UN’APP DEL PATRIMONIO CULTURALE

punti apici 17.07.2017 ore 16:58

L'Ufficio Sistemi culturali e turistici della Regione Basilicata lancia una App del patrimonio culturale lucano e percorsi di formazione per la qualità dei servizi culturali e turistici

AGR
AGR Si terrà mercoledì 19 Luglio c.a (ore 10,30-12,30), presso la Sala dell’ex Ospedale San Rocco a Matera, una conferenza stampa per illustrare due interventi che interesseranno la filiera culturale- turistica : il primo riguarda la presentazione di una App del "patrimonio culturale immateriale" del territorio regionale; il secondo la formazione di risorse umane per l’utilizzo di strumenti che rafforzano la cooperazione fra la programmazione pubblica e l'offerta degli operatori privati della filiera turistica. Lo annuncia con una nota l’Ufficio Sistemi culturali e turistici della Regione Basilicata.

“La mappatura del patrimonio immateriale della regione è il frutto – continua la nota - di una co- progettazione attiva tra regione e sindaci del territorio, task force costituita da rappresentanti di università, centri di ricerca e regione che dal 2014 hanno approvato 142 patrimoni culturali immateriali, raggruppati in 5 macro temi, che formano itinerari culturali e turistici, così da fornire agli operatori del settore la costruzione di pacchetti fruibili dal turista che da Matera si sposta verso l' interno e sulle coste della Basilicata.I due distinti interventi si integrano nella creazione di un comune valore, funzionale alla messa a sistema del patrimonio culturale-turistico regionale e al potenziamento della qualità dell’offerta di servizi del settore”.

“Si tratta di strumenti complementari – ha dichiarato la dirigente Ufficio Sistemi culturali e turistici Regione Basilicata Patrizia Minardi, – perché vedono dialogare pubblico e privato, in formazione permanente, verso un unico obiettivo: l' innalzamento e la diversificazione della qualità dei servizi turistici. Le applicazioni tecnologiche sono gli strumenti individuati per supportare questo percorso di crescita, mentre le azioni formative, disseminate sul territorio, consentiranno di formare gli attori locali, pubblici e privati, per garantire qualità dei servizi culturali e turistici regionali”.

Nella prima parte della conferenza stampa si procederà alla presentazione dei prodotti del progetto denominato "Basilicata, esperienza da vivere: idee, storie, saperi in percorsi culturali integrati"; interverranno oltre alla dirigente Patrizia Minardi, Elena Iacoviello (Regione Basilicata), e Giovanni Grimaldi (ICT, soggetto realizzatore). La App sviluppata contiene le seguenti funzionalità: definizione dei percorsi tematici; segnalazione di manifestazioni inerenti il patrimonio immateriale della Basilicata; geolocalizzazione dei beni anche rispetto alla posizione dell’utente; connessione social netwok; area video; contatti. La App realizzata è stata inviata anche ai seguenti store: Itunes per i sistemi iOS; GooglePlay per i sistemi Android. Durante la conferenza stampa sarà presentato anche il portale web tematico www.patrimonioculturalebasilicata.it, realizzato dall’ICT.

Nella seconda parte della conferenza stampa, alla presenza della Dott.ssa Minardi, e di rappresentanti dell’Agenzia formativa "Innovamenti”, si procederà alla presentazione del progetto "Servizi di formazione e sensibilizzazione in materia di miglioramento della qualità dei servizi tra le diverse componenti della catena del valore nel turismo”. L’intervento è finalizzato al rafforzamento delle competenze professionali di tutti gli attori del sistema dell'accoglienza, con particolare riguardo alle nuove domande di mercato, alle nuove tecnologie della promozione, alle esigenze di qualità diffusa. Gli step progettuali dei prossimi due mesi prevedono: a) realizzazione azioni formative mirate, tenute da docenti di fama nazionale, in cinque destinazioni a differente vocazione turistica (area jonica - città di Matera - città di Potenza - area del Vulture - Maratea ), a cui prenderanno parte operatori privati e pubblici dei settori turismo e cultura, già selezionati dalla Regione con Avviso pubblico; b) definizione di cinque itinerari di visita, sempre rivolti allo stesso target, in altrettante zone turistiche italiane, ad alta catena di qualità; c) minicorsi di lingua inglese indirizzati a funzionari pubblici; d) cinque seminari aperti al pubblico, sui grandi temi della qualità della filiera turistico-culturale del territorio lucano. L'Agenzia "Innovamenti", nella realizzazione del progetto, si avvarrà del partenariato dell'Università della Basilicata - Dipartimento delle culture europee e del Mediterraneo, dell'Università del Salento, di Federculture, della Fondazione Sassi e del Centro Universitario dei Beni culturali di Ravello.

Bas 05

Cerca una notizia

Per data di pubblicazione [gg/mm/aaaa]

Ordina dal

Cerca nell'archivio