MONTEMURRO, RIPARTE LA SCUOLA DEL GRAFFITO POLISTRATO

punti apici 21.08.2018 ore 15:18
BAS
BAS Anche quest’anno riparte la Scuola del Graffito Polistrato di Montemurro il progetto d’arte ideato dal maestro Giuseppe Antonello Leone nel lontano 2003. Dal 24 al 30 agosto artisti italiani e di diverse nazionalità prenderanno parte all’edizione 2018 che, in linea con la tradizione che stabilisce ogni anno un tema differente, avrà come titolo NutriMenti. Il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali ha dichiarato il 2018 Anno del cibo italiano. “Una buona occasione – spiega Mimmo Longobardi direttore artistico della Scuola - per collegare il nostro evento a questa iniziativa. Il tema proposto – continua - amplia ovviamente anche al cibo per la mente e questo moltiplica le potenzialità espressive. Il cibo in diverse declinazioni è da sempre presente nell’arte di tutti i tempi”. La Scuola, che si avvale del supporto dell’Amministrazione Comunale di Montemurro e della locale Pro Loco, fino ad oggi ha realizzato oltre una sessantina di graffiti sparsi lungo i vicoli del paese. Grandi installazioni a metà tra sculture e dipinti creati secondo la tecnica messa a punto dallo stesso maestro Leone, dei cementi colorati sovrapposti poggiati su un supporto metallico il cui disegno emerge per rimozione del colore. Sabbie recuperate in territorio montemurrese risalenti al Quaternario ritrovano nell’arte una dimensione nuova idonea ad accogliere e trasmettere messaggi. Quello di quest’anno coniuga cibo e mente in un’ottica di unione di Saperi e Sapori tra popoli diversi del mondo. Italia, America, Sud America, Messico, Europa trovano nel piccolo borgo della Valle dell’Agri il punto di congiunzione tra culture quest’anno legate tra loro dal principio della difesa del buon cibo e della terra che lo produce.

Ricco il programma di questa edizione che prevede, oltre alla realizzazione dei graffiti, ulteriori momenti di incontro. Vi sarà lo stage del laboratorio di restauro e manutenzione dei graffiti (24-31 agosto); il convegno dal titolo “NutriMenti” dedicato al cibo lucano a cura della pro loco di Montemurro, della CIA (Confederazione Italiana Agricoltori) di Villa d’Agri, dell’Associazione Fondi Rustici e delle Associazioni montemurresi, seguito dalla proiezione del video sulla Scuola del Graffito e di filmati sul paese e sulla Valle dell’Agri curati da Tonino Calvino (26 agosto). Saranno poi allestiti dei workshop sulla storia e tecnica del graffito polistrato aperto a tutti (27-29 agosto) mentre a Maratea, presso la galleria d’arte DNA Contemporaneo, sarà possibile visitare la mostra di alcuni degli artisti ospiti dell’edizione di quest’anno lo statunitense Edem Elesh e il giapponese Syuta Mitomo nonché il graffito di Rossano Liberatore. Sempre a Maratea è in programma anche un incontro/dibattito sul “Graffito Polistrato di Montemurro” con proiezione del video di Pasquale Napolitano e di Danilo Cernicchiaro (29 agosto).

Gli altri artisti ospiti della Scuola sono Maria Luisa Apreda di Salerno, Vittoria Lasala di Potenza vincitrici, tra l’altro, ex equo del bando “Residenza d’artista” per giovani artisti indetto per la prima volta dall’Associazione Scuola del Graffito, e il duo milanese di We Are Muesli composto da Claudia Molinari e Matteo Pozzi.

Cerca una notizia

Per data di pubblicazione [gg/mm/aaaa]

Ordina dal

Cerca nell'archivio