VERRASTRO (UIL-FPL) CHIEDE APERTURA CONFRONTO SU FUTURO ARPAB

punti apici 22.10.2018 ore 17:05
BAS
BAS “Sono trascorsi oramai mesi dall’insediamento della nuova Rsu, e soprattutto sono passati oltre 30 giorni da quando abbiamo trasmesso la proposta di piattaforma contrattuale all’Arpab, ma ad oggi registriamo ancora nessuna convocazione, né sulla piattaforma, né sulle tante problematiche che la Uil-Fpl ha, denunciato in tutti questi mesi ovvero le gravi carenze di personale dell’Agenzia e il ricorso al lavoro interinale”. Lo sostiene in una nota il segretario regionale aggiunto della Uil-Fpl, Giuseppe Verrastro, secondo il quale “le criticità sono diventate insostenibili ovunque, soprattutto perché mancano tecnici esperti strutturati. Una condizione che, se non si affronta con decisione - aggiunge - è destinata ad aggravarsi per i numerosi pensionamenti previsti, a partire già dai prossimi mesi. Occorre, inoltre, portare a conclusione i numerosi procedimenti richiesti; la progressione verticale degli amministrativi, una nuova progressione economica orizzontale per i tanti esclusi dell’ultima progressione oramai datata ed infine la questione dell’utilizzo del lavoro interinale da noi da sempre contestato. Di qui la necessità di aprire un confronto urgente se non si vogliono ulteriormente ridimensionare i servizi. Purtroppo, si arriva con ritardo, in quanto gli allarmi che tante volte il sindacato ha lanciato sono rimasti inascoltati”. La Uil-Fpl chiede quindi di convocare le organizzazioni sindacali. “Non si può continuare - prosegue Verrastro - a navigare a vista costringendo i vari operatori a reperibilità e soprattutto a tamponare con lavoratori interinali. Su questo scottante tema con Delibera del 12 ottobre N° 308 l’Agenzia si è espressa in maniera chiara e precisa sul personale interinale sulle varie attività di vigilanza ed ispezione a cui devono far riferimento. Si è dedotto ,quindi, che detto personale non può espletare tutte le funzioni di ispezione e vigilanza, come, tra l’altro sancito dall’articolo 59 CCNL 2016/2018. A tal proposito, la scorsa estate avevamo già considerato circa l’inopportunità del lavoro interinale e quali conseguenze avrebbe creato tale tipologia di lavoro. È necessario da subito un segnale forte mettendo rapidamente in atto i piani assunzionali. Nel contempo, la scrivente chiede, entro pochi giorni di essere convocati per un confronto serio su tutte queste problematiche”.

Cerca una notizia

Per data di pubblicazione [gg/mm/aaaa]

Ordina dal

Cerca nell'archivio