MARCIA PER LA CULTURA: ALBANO CAPITALE DEL GIOCO DI STRADA

punti apici 26.11.2018 ore 10:34
BAS
BAS Giorno dopo giorno la Marcia d’Amore per la Cultura prosegue toccando tutti i comuni lucani, tra l’entusiasmo dei giovani delle scuole di ogni ordine e grado. Così dopo Potenza, Abriola, Accettura e Acerenza, sabato la marcia ha fatto tappa ad Albano di Lucania, il Paese/Presepe dai panorami mozzafiato e dal pittoresco Patrimonio monumentale con gli antichi vicoli, la Chiesa Madre con opere del Pietrafesa, tele, crocifissi, statue lignee, il nobile campanile visibile anche dalla Basentana.

Albano è pero noto anche per i riti millenari e la Notte della Magia Lucana e, soprattutto, per il Museo del Gioco di Strada e del Giocattolo Povero, l’unico museo in Italia dedicato al tema del gioco e del giocattolo antico, fabbricato con materiale povero e di scarto, capace di regalare brividi d’Emozione facendo rivivere il piacere dei bimbi che giocavano nelle strade, quando per divertirsi bastava poco e la semplice Magia della Fanciullezza accendeva lo Stupore e la Meraviglia consentendo di guardare la realtà con gli occhi del cuore.

Per questo, dopo aver presentato l’iniziativa, all’interno della scuola, evidenziando che la Marcia ha l’obiettivo di far conoscere al Mondo l’enorme patrimonio culturale di tutti i comuni lucani con la realizzazione di itinerari emozionali creati dagli allievi per ispirare i Viaggiatori contemporanei a fare in Basilicata il Viaggio al Cuore della Vita, valorizzando le identità locali, si è proceduto alla nomina simbolica di ‘Albano Capitale del Gioco di Strada e del Giocattolo Povero’ proprio per il museo omonimo che oltre a giocattoli rarissimi espone opere d’Arte di celebri maestri come Enrico Bay, Giuseppe Donadei, Francesco Marino di Teana.

La nomina di Albano fa seguito ad ‘Abriola Capitale dell’Amore’, ‘Accettura Capitale dei Riti Arborei’, e ‘Acerenza Capitale Cattedrale’ e nasce con l’impegno dei sindaci di farne oggetto di un’apposita delibera comunale e con l’intento di esaltare le specifiche eccellenze che fanno di ogni Paese un unicum e lo rendono immediatamente identificabile

E’ seguito un interessante itinerario emozionale all’interno del centro antico con soste nelle piazze e piazzette, chiese e chiesette, scandito dal suono dell’organetto, e dal racconto degli Allievi, sostenuti dagli insegnanti e dalla Dirigente Diana Camardo, sempre sensibile a tutte le iniziative che possono far vivere agli alunni esperienze didattiche innovative e accompagnati da Tomangelo Cappelli, coordinatore della marcia per la Cultura e dal vicesindaco di albano Lorenzo Marco che ha portato i saluti del Sindaco Rocco Guarino, Presidente della Provincia di Potenza che congratulandosi per l’iniziativa ha annunciato l’intenzione di coinvolgere i cento sindaci della Provincia di Potenza per promuovere il Territorio farlo conoscere attraverso gli Itinerari Emozionali realizzati dagli stessi alunni con l’obiettivo di attrarre i turisti attesi per Matera 2019 e creare nuove opportunità occupazionali per i giovani.

bas 02

Cerca una notizia

Per data di pubblicazione [gg/mm/aaaa]

Ordina dal

Cerca nell'archivio