Agricoltura, Sviluppo Rurale, Economia Montana

Ufficio Produzioni Vegetali e Silvicoltura Produttiva - Richiesta di Estirpazione Vigneti e Rilascio Autorizzazione al Reimpianto.

Cos'è

  • I titolari di vigneti, qualora le circostanze lo richiedano, possono presentare domanda di estirpazione di un vigneto regolarmente iscritto nello schedario viticolo regionale, per acquisire l?autorizzazione al reimpianto di una superficie vitata di misura equivalente a quella estirpata. In seguito, il diritto di reimpianto può essere utilizzato dal medesimo titolare oppure, può essere ceduto ad altre aziende agricole, con l?obbligo di registrazione del documento di Scrittura Privata. In ogni caso, tale diritto deve essere esercitato entro l?ottava campagna successiva all?estirpazione altrimenti perde la sua validità.

Chi può fare la richiesta

  • Possono presentare la richiesta di estirpazione i seguenti soggetti: proprietari e conduttori di superfici vitate regolarmente iscritte nello schedario viticolo regionale (in caso di conduzione differente dalla proprietà la domanda deve essere corredato dall?autorizzazione esplicita del proprietario ad eseguire l?estirpazione).

Come e Dove

  • La richiesta di estirpazione deve essere prodotta attraverso il modulo (mod. 1). Alla richiesta occorre allegare i documenti elencati nel modulo. L?autorizzazione all?estirpazione è subordinato all?esito positivo del verbale di accertamento preventivo redatto, dal funzionario regionale incaricato, a seguito del sopralluogo eseguito per verificare l?estensione del vigneto da estirpare. L?agricoltore autorizzato è tenuto ad eseguire i lavori entro 180 giorni ed è obbligato a comunicare entro 30 giorni, attraverso il modulo (mod. 1-C), l?avvenuta estirpazione del vigneto. Il diritto di reimpianto è rilasciato dalla Regione solo dopo l?acquisizione del verbale di verifica estirpazione, redatto dal funzionario incaricato a seguito del sopralluogo effettuato nell?area interessata e comunque entro 90 giorni (prorogabili) dalla comunicazione di estirpazione. L?agricoltore dopo aver esercitato tale diritto è tenuto a comunicare alla Regione l?avvenuto reimpianto del vigneto attraverso il modulo (mod. 4). La Regione a seguito del sopralluogo provvede alla verifica di avvenuto impianto. Mentre, nel caso in cui il diritto venga ceduto ad altra azienda il nuovo titolare è obbligato a comunicare alla Regione l?acquisizione, mediante il modulo (mod. 7). Il nuovo titolare deve necessariamente allegare alla comunicazione l?Autorizzazione al Reimpianto in originale o in copia conforme e l?atto di scrittura privata (mod. 5), registrato presso l?ufficio di registro competente. Infine, quando il nuovo titolare esercita il diritto è tenuto a comunicare alla Regione l?avvenuto reimpianto nei modi precedentemente descritti. Il modulo di richiesta e di comunicazione sono disponibili sul sito Internet www.regione.basilicata.it/dipagricoltura ? Menu ? Vitivinicolo e presso gli Uffici Relazioni con i Cittadini dei Dipartimenti della Regione Basilicata. La richiesta di estirpazione e la comunicazione di aggiornamento dati del fascicolo vitivinicolo vanno inviate o presentate al seguente indirizzo: Regione Basilicata - Ufficio Produzioni Vegetali del Dipartimento Agricoltura, SR, EM ? Viale della Regione Basilicata n. 12 ? 85100 POTENZA.

Quando

  • La richiesta di estirpazione dei vigneti può essere presentata nel corso dell?intero anno.

Per ulteriori Informazioni

  • * Contact Center Regionale: 800292020 dalle ore 8,00 alle ore 20,00 dal lunedì al venerdì e dalle ore 8,00 alle ore 14,00 il sabato * Ufficio Relazioni con i Cittadini del Dipartimento Agricoltura, SR, EM: 0971.668735 ? 0971.668703 dalle ore 10,00 alle ore 13,00 dal lunedì al venerdì, martedì e giovedì anche dalle ore 16,00 alle ore 17,30. E-mail urpagricoltura@regione.basilicata.it ? fax 0971/668799 * Ufficio Produzioni Vegetali del Dipartimento Agricoltura, SR, EM: 0971.668664 dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 14,00 e martedì e giovedì dalle ore 15,00 alle ore 18,00

Legislazione di Riferimento

  • Delibera Giunta Regionale del 21 gennaio 2008 n. 26 (Regolamento) – pubblicata sul BUR n. 07/2008.