RICETTIVITÀ DI QUALITÀ, GRANDE PARTECIPAZIONE AL BANDO

punti apici 14.12.2017 ore 14:21

L’assessore Cifarelli: “E’ il segno del positivo dinamismo delle strutture ricettive lucane pronte a effettuare investimenti per favorire la competitività delle strutture e aumentare i posti letto anche in vista del 2019”

AGR
AGR Ha riscosso un notevole successo il bando sulla ricettività di qualità pubblicato nei mesi scorsi dalla Regione Basilicata e scaduto lo scorso 12 dicembre dopo essere stato prorogato di circa un mese.

Esprime soddisfazione l’assessore regionale alle Attività produttive, Roberto Cifarelli: “A giudicare dal numero elevato di domande pervenute da tutta la Basilicata esiste un tessuto imprenditoriale nel settore della ricettività turistica che sente un assoluto bisogno di avere una spinta per effettuare gli investimenti e favorire la competitività delle strutture puntando sulla qualità e creando nuovi posti letto. Infatti – aggiunge Cifarelli – il contributo richiesto complessivo ammonta a circa 31 milioni di euro a fronte di una dotazione finanziaria di circa 12 milioni e mezzo di euro. Ovviamente ci stiamo già attivando per individuare le risorse aggiuntive per accompagnare gli imprenditori nel realizzare i loro progetti. Infatti, occorre ricordare che per partecipare al bando bisognava avere i progetti esecutivi già pronti con investimenti dei privati già impegnati. Il notevole interesse registrato significa che le politiche messe in campo dalla Regione Basilicata in materia di accoglienza turistica e di miglioramento dell’offerta stanno producendo risultati straordinari rivitalizzando il dinamismo imprenditoriale, con conseguenze positive anche sul fronte dell’occupazione, e iniettando una buona dose di fiducia negli operatori.

Da sottolineare la notevole attenzione al bando delle strutture di Matera città e del Metapontino in vista del 2019, quando Matera sarà capitale europea della cultura. Ma altrettanto interessante il dinamismo che emerge dalle strutture di Maratea, del Pollino e, complessivamente della provincia di Potenza fortemente interessate a migliorare il proprio patrimonio immobiliare”.

Per quel che riguarda la provincia di Matera l’investimento complessivo delle strutture ammonta a circa 60 milioni di euro, mentre l’importo richiesto si aggira intorno a 24 milioni di euro. In particolare, gli investimenti proposti dalle strutture ricettive di Matera città ammontano a circa 36 milioni di euro con una richiesta complessiva di 13 milioni e mezzo di euro. Le strutture dei comuni del Metapontino hanno proposto investimenti di circa 16 milioni di euro per una richiesta di contributi di circa 7 milioni di euro. Al bando hanno partecipato anche altri comuni della provincia materana per circa 8 milioni di investimento e una richiesta di 3 milioni e mezzo di euro.

Per quel che riguarda la provincia di Potenza l’investimento complessivo ammonta a circa 33 milioni di euro a fronte di una richiesta di contributi di circa 12 milioni di euro. Le strutture ricettive che ricadono nel parco del Pollino hanno proposto investimenti per circa 13 milioni di euro e richieste per circa 4 milioni e mezzo di euro. Le strutture del Comune di Maratea hanno proposto un investimento complessivo di 8 milioni di euro richiedendo contributi per circa 2 milioni e 600 mila euro. Gli altri comuni della provincia di Potenza hanno partecipato al bando proponendo investimenti per circa 11 milioni e mezzo di euro a fronte di una richiesta di contributi di circa 5 milioni di euro.

Pat

Cerca una notizia

Per data di pubblicazione [gg/mm/aaaa]

Ordina dal

Cerca nell'archivio