MILLENNIAL LAB, TAPPA VENERDÌ ALL’EINSTEIN-DE LORENZO DI POTENZA

punti apici 30.01.2019 ore 15:17
BAS
BAS La Fondazione Bruno Visentini, il giorno 1 febbraio 2019 dalle ore 10 alle ore 12, nell’Aula Magna dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Einstein-De Lorenzo” di Potenza, promuove il primo incontro sulla CRESCITA INTELLIGENTE-AGENDA 2030 II edizione e presenta i risultati dello studio del GDI (INDICE di DIVARIO GENERAZIONALE) della prima edizione nell’ambito del Millennial Lab Tour2.0 del 2018 del progetto biennale “Millennial Lab 2030”. E’ quanto scritto in una nota dei promotori dell’evento. Il progetto “Millennial Lab 2030”, coinvolge 15 Istituti scolastici superiori provenienti da 6 Regioni italiane (Lombardia, Lazio, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia). Tale progetto è co-finanziato dal Programma UEErasmus+/Jean Monnet - iniziativa di eccellenza nel settore degli studi sull’Unione Europea ed è uno dei 50 progetti (di cui 10 italiani) selezionati tra i 2.300 presentati a livello internazionale. Parteciperanno il prof.Domenico Gravante Dirigente Scolastico, il prof. Luciano Monti Jean Monnet Project Holder, Condirettore Scientifico FB V,Professore LUISS in Politiche dell’UE, la prof.ssa Maria Sara Coriglione, la prof.ssa Rocchina Colia, il prof. Angelo Gesa , il prof. Prospero Armentano e gli studenti delle classi III sez. I (indirizzo informatico), III sez. C (indirizzo chimico) e IV sez I ( indirizzo informatico) dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Einstein-De Lorenzo”di Potenza. Durante l’evento oltre all’esposizione dei risultati riscontrati dagli studenti nella prima edizione, seguirà un dibattito per discutere sulle prospettive di una crescita più inclusiva, intelligente e sostenibile con il prof Monti e saranno presentati i vincitori del concorso nazionale Millennial lab 2030 –I edizione dal titolo “2030:il futuro della mia città” Caruso Daniele con la prof.ssa Maria Grazia Porretti ( 2°premio) e Mancinelli Michele con la prof.ssa Michelina Cancro (6° premio). L’evento ha il patrocinio morale della Regione Basilicata, della Provincia di Potenza, del CNR Imaa, della Fondazione dell’Osservatorio Ambientale Regionale, del Rotary Potenza Torre Guevara , di Innovation T3 e dell’ANCE-Potenza. Il punto di partenza del “Millennial Lab 2030” è che le nuove generazioni, già a partire dall’istruzione secondaria superiore, debbano essere considerate come un “attore”: un soggetto individuale carico di aspettative che vuole realizzare, ma anche un soggetto collettivo che deve essere protagonista della crescita e dello sviluppo socio- economico del territorio. Le scuole e i loro studenti sono un punto di riferimento in questo contesto per discutere sulle sfide che la “Generazione Millennial” dovrà affrontare nei prossimi anni. Come obiettivo primario vi è la sensibilizzazione degli opinion-makers, del mondo istituzionale, accademico, sociale, culturale ed economico, sia a livello nazionale sia a livello locale, nonché la sensibilizzazione della stessa generazione Millennial, sul futuro che l’attende al fine di raggiungere gli Obiettivi di sviluppo sostenibile fissati dall’ “Agenda 2030” dell’ONU per un miglioramento del processo d’integrazione europea.Durante la prima edizione del ML2030 che si è conclusa a Gaeta l’11 Aprile del 2018, sono stati coinvolti circa 300 studenti provenienti da tutti gli istituti partecipanti. Mentre, durante i 30 workshop tematici (Millennial Lab 2030 tour) e gli eventi di apertura e di chiusura, quest’ultima all’interno del contesto del Festival dei Giovani, il progetto ha complessivamente coinvolto oltre 5000 persone.

Cerca una notizia

Per data di pubblicazione [gg/mm/aaaa]

Ordina dal

Cerca nell'archivio