COTRAB, MERRA: “PRESENTATA NUOVA PROPOSTA PER TRATTATIVA”

punti apici 07.08.2020 ore 18:30

L’assessore regionale è intervenuto alla discussione in Consiglio sul tema dei trasporti

AGR
L'asessora Merra L'asessora Merra AGR “Con il Cotrab continua la trattativa iniziata a marzo per quanto riguarda le condizioni economiche ed è già stata inviata ufficialmente all’azienda un’altra proposta, condizionata evidentemente ad un efficientamento ed ammodernamento dei servizi”. Lo ha detto oggi, a Potenza, l’assessore regionale ad Infrastrutture e Trasporti, Donatella Merra, nel corso della discussione in Consiglio, richiesta da alcuni consiglieri di opposizione, sulla situazione del trasporto pubblico locale dopo la recente sentenza del Tar sui contratti di servizio. “La sentenza del Tar - ha sottolineato l’esponente della giunta Bardi - fondamentalmente impone una rinegoziazione delle condizioni economiche per quanto riguarda i contratti di servizio del trasporto pubblico locale. Siamo stati costretti a marzo a procedere con l’imposizione dell’obbligo di servizio pubblico, per evidenti lacune ereditate in bilancio, evitando il blocco dei servizi. Sono state esperite, nel frattempo, le procedure di gara per un nuovo affidamento, nei tempi rispondenti al Piano dei trasporti. Ad oggi - ha ribadito l’assessore Merra - sono in vigore una legittima legge regionale, non impugnata dal governo centrale, che garantisce la prosecuzione fino al 30 novembre 2021 nelle more dell’esperimento delle gare ed un’ordinanza del presidente Bardi che impone, fino alla fine dell’emergenza, la ripresa e la prosecuzione di tutti i servizi di trasporto pubblico locale, compresi quelli aggiuntivi”. In una seconda parte della discussione, in risposta ad alcuni interventi, l’assessore Merra ha aggiunto: “Mi sento di tranquillizzare i cittadini, gli utenti, tutti coloro che usufruiscono del trasporto pubblico in Basilicata. Ci contestano la sentenza e la proroga dei contratti. La proroga, in realtà, è stata la vera sconfitta della passata amministrazione, perché la stessa era vincolata a gare che non sono state espletate. Non avendo il tempo necessario a disposizione, al nostro insediamento, per provvedere alle procedure, siamo stati costretti ad una seconda temporanea proroga, nelle more della rinegoziazione delle condizioni economiche ed abbiamo dovuto porre rimedio a più criticità. Abbiamo trovato - ha messo in chiaro Merra - un contratto di servizio su gomma che aveva evidenti disequilibri rispetto al ferro: ben 50 milioni di euro da reperire solo per i servizi su gomma. Nonostante tutto, in un anno, il governo regionale è riuscito a trovare le risorse per ripianare i debiti, ha liquidato tra gennaio e maggio 58 milioni di euro alle aziende di trasporto pubblico locale, ha avviato la rinegoziazione delle condizioni economiche e le procedure per le gare, propedeutiche ad esperire una proroga legittima ai sensi delle normative comunitarie e nazionali”.

Cerca una notizia

Per data di pubblicazione [gg/mm/aaaa]

Ordina dal

Cerca nell'archivio