Modalità di rilascio del tesserino per la raccolta dei tartufi.

Segnala ad un amico stampa

(L.R.n. 35/95)

Per praticare la raccolta dei tartufi occorre essere muniti di apposito tesserino di idoneità. Tutti i residenti nella Regione Basilicata, che abbiano almeno 14 anni, possono presentare la richiesta. Il tesserino è rilasciato previo superamento di un esame per l’accertamento dell’idoneità alla raccolta dei tartufi.

Le materie d'esame riguardano le tecniche di raccolta dei tartufi e di  miglioramento della tartufaia, le vigenti normative nazionali e regionali, la biologia ed il riconoscimento delle varie specie di tartufo.
Per ottenere il tesserino, valido su tutto il territorio nazionale, è necessario presentare alla Regione Basilicata, Dipartimento Politiche Agricole e Forestali- Ufficio Foreste e Tutela del Territorio- Via V. Verrastro,10-85100- POTENZA (PZ) (consegna a mano, raccomandata A/R o invio pec:  ufficio.foreste.tutela.territorio@cert.regione.basilicata.it

1. Domanda da compilarsi su carta bollata da € 16,00 per sostenere gli esami (Modulo A -“ Richiesta di ammissione all’esame di idoneità per la raccolta dei tartufi”);

Dopo il superamento dell’esame di idoneità  è necessario presentare domanda in carta semplice (Modulo B-“
Richiesta per il rilascio del tesserino per la ricerca e la raccolta dei tartufi”), corredata da:

1. Attestato comprovante il superamento dell’esame di idoneità;
2. Due foto formato tessera;
3. Documento d’identità in corso di validità.;
4. Ricevuta del versamento della tassa di concessione regionale di € 92,96 sul c/c postale n° 218859 int.  a -  Regione Basilicata- 85100 Potenza-Servizio Tesoreria riportante la seguente causale “Versamento tassa di concessione regionale per la raccolta dei tartufi-   anno _____”;
5. Marca da bollo di € 16,00.

Il tesserino ha validità quinquennale e può essere rinnovato presentando domanda in carta semplice alla stessa amministrazione di rilascio (Modulo C-“Richiesta per il rinnovo del tesserino per la ricerca e la raccolta dei tartufi”). Ai fini dell’esercizio della raccolta dei tartufi  tramite il tesserino di autorizzazione, dovrà essere pagata la tassa annuale di concessione regionale di € 92,96 versata sul suddetto conto corrente postale intestato alla Tesoreria Regionale. La ricevuta di versamento deve essere conservata unitamente al tesserino di autorizzazione ed esibita, su richiesta, agli organi preposti alla vigilanza. Non sono soggetti ai precedenti obblighi i raccoglitori di tartufi sui fondi di loro proprietà o comunque da essi condotti.