Tutela e sviluppo della fauna ittica e regolamentazione della pesca

Segnala ad un amico stampa

L.R. n.20 del 9/07/09

Tutti i pescatori sia residenti in Regione che fuori Regione possono praticare la pesca purchè muniti di regolare licenza di pesca, rilasciata dalla provincia di residenza della propria Regione, e relativa ricevuta della tassa di concessione da esibire, se richieste, nel luogo in cui si va a pescare.

Sarà possibile pescare in tutti i fiumi, laghi e torrenti della Regione Basilicata non sottoposti a particolari vincoli come, ad esempio: il torrente Cavolo ( dal ponte della s.s. 276 alle sorgenti del comune di Tramutola); il fiume Agri (dalla diga di Marsico Nuovo alle sorgenti); il torrente Molinara (dalle Masserie Filipetti del comune di Marsico Vetere fino alle sorgenti). Questi tratti sono stati chiusi per la tutela e la salvaguardia della trota fario in quanto zone di riproduzione