Modifica e differimento termini - Avviso Pubblico - Progetti complessi di ricerca e sviluppo “CORES” - Aree tematiche energia e bioeconomia

Segnala ad un amico stampa

Scadenza: 14/06/2019

Referenti Giuseppina Lo Vecchio - Marina Paterna 

AVVISO DEL 13 GIUGNO 2019

Con DGR n. 351 del 07/06/2019 avente ad oggetto: “PO FESR BASILICATA 2014-2020 – Azione 1B.1.2.2. Avviso Pubblico "Progetti complessi di ricerca e sviluppo "CORES". Aree tematiche "Energia e Bioeconomia" approvato con la D.G.R. n. 195/2019. Modifica e differimento termini”, che sarà pubblicata sul BUR di prossima uscita, sono state apportate modifiche agli articoli: 4 - comma 3 relativo all’intensità di aiuto massima concedibile per ciascuna tipologia di progetto e per ciascun componente del partenariato, 7 – comma 1 relativo ai termini di presentazione delle candidature e 9 – comma 1 relativo alle modalità di erogazione del contributo dell’ Avviso Pubblico "Progetti complessi di ricerca e sviluppo "CORES". Il termine ultimo per la candidatura dei progetti è differito alle ore 18.00 del giorno 31/07/2019.


L’azione mira a sostenere un numero limitato di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, centrati sulle traiettorie tecnologiche individuate nella S3 regionale, complessi sotto il profilo sia scientifico che attuativo in quanto finalizzati, attraverso la collaborazione tra settore industriale e settore della ricerca, con l’obiettivo di accelerare l’approdo al mercato di tecnologie, processi, dispositivi innovativi in grado di assicurare lo sviluppo competitivo delle imprese sui mercati.

Con il presente avviso pubblico, in attuazione dell’azione 1B.1.2.2 “Supporto alla realizzazione di progetti complessi di attività di ricerca e sviluppo su poche aree tematiche di rilievo e all’applicazione di soluzioni tecnologiche funzionali alla realizzazione delle strategie di S3”, del PO FESR Basilicata 2014-2020, la Regione Basilicata, coerentemente con la necessità di concentrazione degli interventi, funzionale al perseguimento dell’obiettivo specifico, intende promuovere lo sviluppo di progetti di ricerca industriale e/o sviluppo sperimentale correlati alle traiettorie tecnologiche individuate nelle seguenti aree tematiche della S3: Energia e Bioeconomia  per promuovere la realizzazione di progetti di ricerca industriale e/o di sviluppo sperimentale con i seguenti obiettivi prioritari:
     - sostenere la ricerca industriale e l’innovazione nelle tecnologie nei comparti produttivi della bioeconomia e dell’energia;
     - favorire la collaborazione tra imprese e il sistema della ricerca per l'elaborazione di progetti che rispondano alle esigenze di innovazione e competitività nelle tecnologie della bioeconomia e dell’energia;
     - agevolare lo scambio di conoscenze e competenze tra imprese e tra imprese e organismi di ricerca, incentivando la creazione di aggregazioni;
     - favorire le ricadute sul territorio in termini di impatto sull'occupazione e sulla competitività del sistema produttivo regionale;
     - incrementare la formazione di nuovi ricercatori industriali.

Soggetti beneficiari

1. I soggetti ammissibili a presentare la domanda di partecipazione ai sensi del presente avviso sono:
     - le Imprese: le grandi imprese, le imprese di media, piccola e micro dimensione e loro Consorzi;
     - gli Organismi di Ricerca (OdR);
     - i cluster regionali riconosciuti alla data di presentazione delle domande (1)
2.La candidatura del progetto deve essere presentata da un partenariato che può essere composto:
     - da almeno 4 imprese, di cui almeno una grande impresa e almeno due PMI queste ultime con sede operativa sul territorio della Regione Basilicata, e due organismi di ricerca tra cui almeno una Università o un Ente Pubblico di Ricerca di cui al D.M. 593/20162. Il partenariato può essere composto anche da soggetti aderenti ad uno dei cluster regionali; il ruolo di soggetto capofila deve essere svolto dalla grande impresa;
oppure da almeno un cluster regionale, da una grande impresa e da un organismo di ricerca; anche in questo caso il ruolo di soggetto capofila deve essere svolto dalla grande impresa.
3. Il componenti del partenariato devono individuare tra loro, mediante procura speciale notarile, un soggetto capofila il quale assolve ai seguenti compiti:
     - rappresenta i soggetti proponenti nei rapporti con la Regione Basilicata;
     - presenta e sottoscrive la domanda di agevolazione per il progetto di ricerca e sviluppo e la documentazione di accompagnamento, nonché le eventuali variazioni del progetto in nome e per conto degli altri soggetti proponenti;
     - presenta, in nome e per conto degli altri soggetti proponenti, le attività di rendicontazione debitamente accompagnate dai documenti giustificativi e rapporti di avanzamento e finali, richiede le erogazioni per stato di avanzamento e le eventuali richieste di rimodulazione.
4. Ciascun partenariato può candidare un solo progetto.
5. Per i soli organismi di ricerca pubblici e le università è prevista la possibilità di aderire a più di un partenariato.
6. Ciascun componente del partenariato dovrà sostenere almeno il 10% delle spese ammissibili; gli organismi di ricerca devono sostenere spese per un valore massimo del 40%.
7. I beneficiari hanno il diritto di pubblicare i risultati dei progetti di ricerca nella misura in cui derivino da ricerche da esso svolte e di sfruttare anche in altri Stati membri i risultati ottenuti dal progetto finanziato con il presente avviso.
(1) Cluster regionali riconosciuti a valere sull’Avviso Pubblico approvato con DGR n. 527 del 15 giugno 2018 così come modificato dalla DGR n. 934 del 14/09/2018.


La candidatura delle operazioni ammissibili a finanziamento è prevista esclusivamente tramite sportello telematico. Lo sportello telematico sarà aperto a partire dalle ore 8.00 del giorno 15/04/2019 e fino alle ore 13.00 del giorno 14/06/2019





Per maggiori informazioni