AUMENTANO LE OPPORTUNITÀ DEL PIANO DELLO SPORT

punti apici 04.11.2015 ore 13:30

C’è tempo fino al 31 dicembre per inoltrare alla Regione Basilicata le domande di contributo per lo “sviluppo dell’impiantistica sportiva”.

AGR
AGR Si rafforza l’azione della Regione Basilicata nel campo dello sport, con il sostegno alla diffusione e sviluppo della pratica sportiva , attraverso il concorso finanziario per interventi di promozione dello sport e sviluppo dell’impiantistica sportiva. Lo prevede il “Piano regionale per lo sviluppo dello sport”, pubblicato sul supplemento ordinario al Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata numero 45 del primo novembre 2015. Attraverso il Piano è possibile ottenere contributi per interventi finalizzati alla promozione e al sostegno della pratica sportiva e per interventi per l’impiantistica sportiva, le cui competenze sono rispettivamente degli Uffici alle Politiche dello Sport e alla Gestione dei Regimi di Aiuto. Le misure del Piano Sport, inoltre, sono finalizzate a sostenere e favorire le associazioni, gli organismi sportivi, le istituzioni scolastiche, gli Enti locali e le Federazioni del Coni presenti in Basilicata allo scopo di contribuire alla valorizzazione e alla diffusione della cultura dello sport sul territorio regionale. C’è tempo fino al 31 dicembre per inoltrare alla Regione Basilicata le domande di contributo per lo “sviluppo dell’impiantistica sportiva”. E’ previsto un sostegno finanziario in conto interessi pro-rata con mutuo avente durata decennale o ventennale per interventi di costruzione, ampliamento ed adeguamento delle attrezzature, delle strutture e degli impianti sportivi. La dotazione finanziaria per i soggetti pubblici è pari a 250 mila euro, per quelli privati è pari a 100 mila euro. E’ anche previsto un contributo in conto capitale, per un importo massimo di 70 mila euro, pari all’80% della spesa ritenuta ammissibile, per interventi rivolti all’abbattimento delle barriere architettoniche, all’adeguamento, al completamento, al miglioramento, alla manutenzione straordinaria e al miglioramento dell’efficienza energetica degli impianti sportivi con una dotazione finanziaria pari a 1,5 milioni di euro. Risorse finanziare sono disponibili anche per le spese di funzionamento di impianti sportivi pubblici affidati in gestione a soggetti privati con apposita convenzione non superiore al 50 per cento della spesa ritenuta ammissibile e comunque non superiore all'importo massimo di 10 mila euro per annualità. Ulteriori risorse sono previste per le spese di funzionamento di impianti sportivi pubblici gestiti direttamente dagli Enti Locali. Il contributo sarà pari all'80 per cento della spesa sostenuta e, in ogni caso, non superiore a cinque mila euro per annualità. E' ammissibile la richiesta di contributo finanziario per i soli Comuni con popolazione non superiore a cinquemila abitanti. fio

Cerca una notizia

Per data di pubblicazione [gg/mm/aaaa]

Ordina dal

Cerca nell'archivio