CGIL, CISL E UIL SU FIRMA CONTRATTO ALL'ASP

punti apici 31.12.2010 ore 12:20
BAS
BAS “Con la firma del Contratto Collettivo Decentrato Integrativo avvenuta lo scorso 30 dicembre presso la Direzione Generale, si è chiusa un’ importantissima esperienza contrattuale, la prima in assoluto da quando è stata istituita l’ASP di Potenza”. E’ quanto si legge in un comunicato stampa firmato congiuntamente da Fp Cgil, Cisl Fp e da Uil Fpl.

“Con tale accordo si è inteso valorizzare tutti i lavoratori allo scopo di dare pari opportunità di crescita professionale ed economica a tutti gli appartenenti all’Azienda. Possiamo affermare di aver dato risposta alle aspettative dei lavoratori, in quanto tutti parteciperanno economicamente ai vari istituti contrattuali; un accordo di fondamentale valenza sia in termini puramente economici, sia in termini giuridici.

Con il contratto sottoscritto, infatti, da un verso si è definito un percorso di riallineamento delle singole indennità economiche che cerca di dare respiro ad una dinamica retributiva sempre più penalizzante per il lavoratore pubblico, dall’altro restituisce valore professionale ai singoli profili lavorativi con il riconoscimento di una fascia economica (progressione orizzontale) che interessa in termini percentuali la quasi totalità del personale dipendente.

La sottoscrizione definitiva dell’accordo sancisce l’impegno del Sindacato che ancora una volta ha risposto concretamente alle aspettative dei lavoratori, raggiungendo un accordo la cui firma è anche prova della sensibilità e delle aperture mentali, culturali e sociali tenute dalla parte pubblica.

Un contratto che assume ancora più significato nella misura in cui si inserisce nell’attuale difficile contesto socio-economico globale in cui è più facile assistere ad atteggiamenti di chiusura pretestuosamente giustificati con la necessità del taglio orizzontale delle spese.

Si auspica che questo rilevante risultato possa essere il volano per siglare ulteriori accordi a tutela e difesa dei diritti e delle retribuzioni dei lavoratori dell’Azienda”.