SOCCORSO ALPINO, DE FILIPPO: È UNA FUNZIONE SOCIALE

punti apici 15.06.2012 ore 16:34

Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico ha già dimostrato in tutte le regioni coinvolte da varie emergenze il valore e la professionalità dei suoi uomini

AGR
AGR “Grazie alle attività dei volontari del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico di Basilicata potremo meglio perseguire i fini istituzionali del soccorso delle persone infortunate nelle zone impervie”. E’ quanto dichiara il presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo, commentando a Chiaromonte i contenuti della convenzione per il soccorso alpino e speleologico tra Regione Basilicata, l’Azienda Sanitaria Asp e la sezione lucana del Corpo di nazionale soccorso alpino e speleologico. “Con questa intesa – ha aggiunto De Filippo – avviamo un’attività di coordinamento con le strutture già operanti in Basilicata, che coinvolge un centinaio di soccorritori, tra i quali anche professionisti e tecnici per il soccorso e la ricerca di persone disperse. Vogliamo valorizzare il prezioso contributo di questi validi professionisti che sono dislocati sul tutto il territorio regionale. Sono donne e uomini – ha dichiarato ancora il presidente della Regione - che hanno fatto della loro passione una vera e propria missione, preparandosi con scrupolo attraverso esercitazioni e corsi di formazione professionale. La vigilanza e la prevenzione degli infortuni nelle attività escursionistiche e il soccorso degli infortunati sono attività di solidarietà sociale e di pubblica utilità verso le quali la Regione Basilicata dimostra la massima attenzione. Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico ha già dimostrato in tutte le regioni coinvolte da varie emergenze il valore e la professionalità dei suoi uomini, per questo motivo – ha concluso De Filippo- guardiamo con grande interesse al rafforzamento della collaborazione avviata con la convezione”.

Idm