MANIFESTO D’AMORE PER UN MONDO MIGLIORE AL G20 DI MATERA

punti apici 22.03.2021 ore 11:34

Nel corso dell’evento streaming che si è tenuto sabato scorso, il presidente Bardi nel suo messaggio ha evidenziato la necessità di investire su giovani e lavoro

AGR
AGR In occasione dell'evento 'Basilicata e Assisi insieme per il G20 di Matera' tenuto sabato scorso, in streaming, molta attenzione e interesse ha destato il messaggio del presidente Bardi in cui ha dato merito al 'Manifesto d'Amore per un Mondo Migliore' di aiutare a comprendere la necessità di investire sui Giovani sulla Scuola sul Lavoro, anche in vista del prossimo G20 di Matera.

"Care ragazze e ragazzi - ha dichiarato il presidente Bardi - sono contento di portare il saluto della Regione e di tutti i lucani in questa straordinaria occasione che ci vede coinvolti con il Manifesto d'Amore per un Mondo Migliore.

Quando si parla di giovani c'è sempre il rischio di sfiorare la retorica e la banalità. Io credo, invece, che queste occasioni debbano servire ad andare in profondità per comprendere davvero i bisogni e le aspettative delle nuove generazioni e fare in modo che chi, come noi, rappresenta le istituzioni possa concretamente dare risposte.

Credo che il G20 a Matera, che si occuperà di turismo e di sviluppo economico, debba servire anche a questo: trovare le soluzioni migliori capaci di affrontare alcune delle emergenze che riguardano il nostro paese, il sud e la nostra cara Basilicata. Questo evento, con i Programmi la 'Basilicata in Marcia per la Cultura' e il 'Manifesto d'Amore per la Cultura' ispirato a San Francesco, credo possa aiutare tutti, ancor di più e più in profondità, a comprendere la necessità di investire sui Giovani sulla Scuola sul Lavoro".

L'evento ha avuto inizio con la presentazione del 'Manifesto d’Amore per un Mondo Migliore', scritto da Tomangelo Cappelli, coordinatore regionale del programma 'Basilicata in Marcia per la Cultura', che si impernia su un Modello di Sviluppo Eticosostenibile che mette al centro delle attenzioni i Giovani la Scuola e il Lavoro, puntando sui diritti dell'Infanzia, dell’adolescenza e delle pari opportunità attraverso la diffusione di stili di vita più salutari e armoniosi, la valorizzazione del Patrimonio culturale e spirituale e la creazione di nuove opportunità lavorative indispensabili per fermare lo spopolamento e garantire una qualità della vita più elevata e diffusa in tutto il territorio regionale.

All’incontro hanno partecipato come leadpartners, la consigliera nazionale di parità, Francesca Bagni Cipriani, e la consigliera regionale di parità Ivana Pipponzi, che grazie alla rilevanza dei loro incarichi, daranno estrema concretezza all'attuazione del 'Manifesto d'Amore per un Mondo Migliore' con l'invio ufficiale al presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana, alla ministra per il Sud e al presidente della giunta della Regione Basilicata, con la richiesta di inserirne i principi e le finalità nelle linee guida del Recovery Plan Italia e della Regione Basilicata e di adottare, con relativi atti formali, l'attuazione delle Azioni contenute nella Delibera n° 96 del 10 Marzo 2020 del Comune di Potenza all'interno nelle Macro-Missioni del Recovery Plan Italia previste nel Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), finanziato con i fondi europei di Next Generation EU.

Le Azioni proposte, in linea con l'Agenda 2030, riguardano principalmente i Giovani la Scuola la Salute il Turismo e il Lavoro, toccando i temi dello sviluppo, dell’ambiente, della lotta alle discriminazioni e alle povertà, dei diritti per le pari opportunità e dell’Empowerment Femminile, contro le discriminazioni di genere per realizzare un futuro sostenibile per tutti e per la valorizzazione del benessere delle lavoratrici e dei lavoratori.

Particolare attenzione è riservata alla formazione, al sostegno all’innovazione e alla valorizzazione del Patrimonio Culturale con i Laboratori Emozionali e gli Itinerari Turistici Sapienziali, coinvolgendo tutte le componenti sociali per innalzare il livello dei servizi generali, con benefici per tutta la popolazione.

Il ruolo principale dei Giovani e della Scuola viene sottolineato dalla priorità assoluta dei Laboratori Emozionali ritenuti indispensabili per Educare, fin dalla tenera, all’Arte di Vivere, ispirando, attraverso l’Armonia dell’Arte, l’Armonia dei Comportamenti con la diffusione di stili di vita più sani e corretti, partendo dalla prevenzione sanitaria per vincere il Covid e per consentire, oltre al contenimento dei costi, la creazione di solide basi per una società migliore in cui tutti i cittadini abbiano pari opportunità e dignità sociale.

Cerca una notizia

Per data di pubblicazione [gg/mm/aaaa]

Ordina dal

Cerca nell'archivio