Incentivi per l'attuazione di piani aziendali di smart working - Esiti di valutazione

Segnala ad un amico stampa

21/07/2020

AVVISO DEL 21 LUGLIO 2020

Pubblicato l’esito delle attività istruttoria delle 162 istanze  candidate sull’Avviso Pubblico Incentivi per l'attuazione di piani aziendali di smart working” di cui 150 PMI e 12 Grandi Imprese.

Il numero di lavoratori complessivo,  a tempo indeterminato e determinato per i quali è, stato attivato il lavoro in smart working  a valere sull’Avviso Pubblico de quo, è pari a 2578.


In attuazione di quanto disposto dall’art. 11 dell’Avviso Pubblico de quo per le istanze che saranno dichiarate ammissibili, previa verifica e i controlli imposti dalla normativa di riferimento, sarà inviata comunicazione con indicazione dell’elenco delle spese ammissibili e non ammissibili o, in caso di accoglimento senza modifica delle spese candidate, sarà notificato direttamente, tramite PEC, il  provvedimento di concessione. Il provvedimento in questione conterrà le spese ammesse, l’indicazione degli obblighi e dei motivi di decadenza dal contributo, i motivi di revoca, le modalità di rendicontazione della spesa, nonché eventuali ulteriori adempimenti previsti. Si evidenzia che sono ammesse ad agevolazione le spese sostenute a far data dal 1° marzo 2020 e fino al 31 luglio 2020.

_____________________________________________________________________________________


E’ stata pubblicata sul BUR n. 30 del 31/03/2020  la Deliberazione di Giunta Regionale n. 198 del 20 marzo 2020  con la quale è stato approvato l’Avviso Pubblico “Incentivi per l’attuazione dei piani aziendali di smart working”

La procedura è a sportello.
A partire dal 31 marzo 2020 è disponibile sul sito la documentazione e la modulistica  per la predisposizione delle domande.

Le domande potranno essere inoltrate a partire dal 31° giorno successivo alla data di pubblicazione sul BUR, ovvero, considerata la coincidenza della scadenza con i giorni festivi dalle ore 8:00 del 04.05.2020 mediante accesso alla Piattaforma “CeBas” Centrale Bandi  della Regione Basilicata.

L’ Avviso Pubblico concede  aiuti nella forma di contributo a fondo perduto fino al 70% per le spese sostenute  a far data dal 1° marzo 2020 e fino al 31 luglio 2020  da imprese, liberi professionisti con almeno un dipendete che hanno attivato o attiveranno interventi di smart working in attuazione della L. 81/2017 e delle disposizioni di cui al D.P.C.M. 1° marzo 2020.

Il calcolo del contributo massimo concedibile sarà determinato in funzione del numero di dipendenti per il quale è stato attivato lo smart working e comunque fino a un importo massimo di € 200.000,00.

Il finanziamento coprirà  il fabbisogno finanziario connesso al capitale circolante e alle spese di funzionamento  (fino al 70% dell’importo ammesso) per  consentire alle imprese di sostenere i propri fabbisogni finanziari nel presente periodo di difficolta, connesso all’emergenza COVID-19  e le per gli investimenti materiali e immateriali (minimo 30% dell’importo ammesso).
Le spese sostenute (sia per rinvestimenti che per circolante) vanno rendicontate entro 24 mesi dalla data di erogazione del finanziamento.

L’indirizzo di posta elettronica certificata dedicato all’Avviso Pubblico è il seguente:
avviso.smart.working@pec.regione.basilicata.it

Primo Piano