Avviso pubblico "Sostegno alle attività ferme" Elenchi beneficiari (PMI su PO FESR 2014-2020)

Segnala ad un amico stampa

13/10/2021

Avviso del 13 ottobre 2021 

Pubblicati l’elenco n. 5 (PMI e liberi professionisti a valere sul PO FESR 2014-2020) e l’elenco n. 6 (conduttori impianti sportivi e B&B senza partita IVA) di approvazione di ulteriori 285 SOGGETTI BENEFICIARI (248 elenco n. 5 +37 elenco n. 6) per i quali sono stati già stati acquisiti gli esiti di verifica regolare del Durc on line e per i quali, pertanto, il Dipartimento ha già predisposto la determina di impegno e di contestuale liquidazione per un importo complessivo del contributo di € 690.740,24.

I 285 soggetti beneficiari degli elenchi 5 e 6 si sommano ai 1.111 beneficiari degli elenchi precedenti per complessivi 1396 soggetti beneficiari a cui, alla data odierna, sono stati erogati, a valere sull’Avviso” Sostegno alle Attività Ferme” , complessivamente € 3.678.783,56 di cui € 3.032.783,56 a valere sulle risorse del PO FESR 2014-2020.
 



Avviso del 28 settembre 2021 


Pubblicato l’elenco n. 4 (conduttori impianti sportivi e B&B senza partita IVA) di approvazione di ulteriori 7 SOGGETTI BENEFICIARI per i quali sono stati già stati acquisiti gli esiti di verifica regolare del Durc on line e per i quali, pertanto, il Dipartimento ha già predisposto la determina di impegno e di contestuale liquidazione per un importo complessivo del contributo di € 14.000.

I 7 soggetti beneficiari dell’elenco 4 (conduttori impianti sportivi e B&B senza partita IVA) si sommano ai 1.104 beneficiari degli elenchi precedenti per complessivi 1111 soggetti beneficiari a cui, alla data odierna, sono stati erogati, a valere sull’Avviso” Sostegno alle Attività Ferme” , complessivamente € €2.988.043,32 di cui € 2.416.043,32 a valere sulle risorse del PO FESR 2014-2020.

  



Avviso del 27 settembre 2021 

Pubblicato l' elenco n° 3 (PMI su PO FESR 2014-2020 ) di approvazione di ulteriori 393 SOGGETTI BENEFICIARI per i quali sono stati già stati acquisiti gli esiti di verifica regolare del Durc on line e per i quali, pertanto, il Dipartimento ha già predisposto la determina di impegno e di contestuale liquidazione per un importo complessivo del contributo di € 970.913,97 a valere su risorse del PO FESR 2014-2020.

I 393 soggetti beneficiari dell’elenco 3 si sommano ai 711 beneficiari dell’elenco precedente per complessivi 1104 soggetti beneficiari a cui, alla data odierna, sono stati erogati, a valere sull’Avviso” Sostegno alle Attività Ferme” , complessivamente € €2.974.043,32 di cui € 2.416.043,32 a valere sulle risorse del PO FESR 2014-2020.
 






Avviso del 23 settembre 2021 

Pubblicato l’elenco n. 2 (PMI su PO FESR 2014-2020 ) di approvazione di ulteriori 432 SOGGETTI BENEFICIARI per i quali sono stati già stati acquisiti gli esiti di verifica regolare del Durc on line e per i quali, pertanto, il Dipartimento ha già predisposto la determina di impegno e di contestuale liquidazione per un importo complessivo del contributo di € 1.445.129,35 a valere su risorse del PO FESR 2014-2020.

I 432 soggetti beneficiari dell’elenco 2 si sommano ai 279 beneficiari dell’elenco precedente per complessivi 711 soggetti beneficiari a cui, alla data odierna, sono stati erogati, a valere sull’Avviso” Sostegno alle Attività Ferme” , complessivamente € €2.003.129,35 di cui € 1.445.129,35 a valere sulle risorse del PO FESR 2014-2020.

 


Avviso del 22 settembre 2021

Avviso Pubblico "Sostegno alle attività Ferme. Approvazione Elenco n. 1 Beneficiari e contestuale impegno e liquidazione

Pubblicato l’elenco n. 1 (conduttori impianti sportivi e B&B senza partita IVA) di approvazione dei primi 279 SOGGETTI BENEFICIARI per i quali sono stati già acquisiti gli esiti di verifica regolare del Durc on line e per i quali, pertanto, il Dipartimento ha già stata predisposta la determina di impegno e di contestuale liquidazione per un importo complessivo del contributo di € 558.000,00.

A riguardo si informa che saranno predisposti, più provvedimenti di approvazione di elenchi, con contestuale impegno e liquidazione, man mano che saranno acquisiti i durc regolari, atteso che tutti i durc sono stati richiesti ma, ad oggi, molti risultano ancora in lavorazione da parte di INPS/INAIL. Si evidenzia che per norma nazionale, non derogabile, non si potrà procedere all’adozione del provvedimento di concessione e liquidazione in presenza di durc non regolari. In tal caso sarà inviata al soggetto interessato una comunicazione via pec per invitarlo a regolarizzare la propria posizione contributo, pena la decadenza dal contributo.
Si invitano i soggetti per i quali è stata riportata la dicitura “richiesta chiarimenti” di controllare la posta elettronica certificata, indicata nella domanda di partecipazione e di dare immediato riscontro alle richieste ricevute.
Si evidenzia, inoltre, che la Regione Basilicata, in qualsiasi momento, anche successivamente all'erogazione del beneficio, effettuerà i controlli, anche a campione, in ordine alla veridicità delle dichiarazioni e delle informazioni rese, ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 455/2000 ss.mm.ii., in sede di presentazione della domanda. Nel caso in cui dalla verifica emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, oltre alla revoca del contributo, il dichiarante è perseguibile penalmente sulla base della normativa vigente in materia.
  





Avviso del 5 agosto 2021

Pubblicato elenco istanze candidate. 

Si informa che a seguito degli esiti istruttori positivi si procederà all'adozione dei provvedimenti dirigenziali di approvazione degli elenchi definitivi con contestuale impegno e liquidazione del contributo spettante, per i soggetti beneficiari per i quali è già stato rilasciato dall’INPS/INAlL il durc regolare. Saranno predisposti, più provvedimenti di approvazione di elenchi, con contestuale impegno e liquidazione, man mano che saranno acquisiti i durc regolari, atteso che tutti i durc sono stati richiesti ma, ad oggi, molti risultano ancora in lavorazione da parte di INPS/INAIL. Si evidenzia che per norma nazionale, non derogabile, non si potrà procedere all’adozione del provvedimento di concessione e liquidazione in presenza di durc non regolari. In tal caso sarà inviata al soggetto interessato una comunicazione via pec per invitarlo a regolarizzare la propria posizione contributo, pena la decadenza dal contributo.
 Si invitano i soggetti a controllare periodicamente la posta elettronica certificata indicata nella domanda di partecipazione, per verificare eventuali richieste di integrazione e di dare alle stesse immediato riscontro .
 Si evidenzia, inoltre, che la Regione Basilicata, in qualsiasi momento, anche successivamente all'erogazione del beneficio, effettuerà i controlli, anche a campione, in ordine alla veridicità delle dichiarazioni e delle informazioni rese, ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 455/2000 ss.mm.ii., in sede di presentazione della domanda. Nel caso in cui dalla verifica emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, oltre alla revoca del contributo, il dichiarante è perseguibile penalmente sulla base della normativa vigente in materia.

 






Sarà pubblicato sul BUR speciale n. 52 del giorno  28/05/2021 la Delibera di Giunta Regionale n. 202100404 del 25/05/2021 di approvazione dell’Avviso Pubblico "Sostegno alle attività Ferme” finanziato a valere sulle risorse  del PO FESR BASILICATA 2014-2020-Asse 3 "Competitività" Azione 3.C.3.1.1. e dell’ art. 32 quater, comma 2 del Decreto-Legge 20 ottobre 2020, n. 137, convertito dalla legge 18 dicembre 2020, n. 176.

Si tratta di un contributo a fondo perduto  variabile tra € 2.000 ed € 10.000  per sostegno di quelle attività che rientrano fra le categorie che hanno avuto maggiori ricadute negative derivanti dai provvedimenti per il contenimento della pandemia da Covid-19 in quanto in questa fase emergenziale non hanno potuto esercitare con continuità la propria attività.

Possono presentare domanda le micro, piccole e medie imprese, così come definite dall'allegato I del Reg. (UE) n. 651/2014, lavoratori autonomi nonché i professionisti[1] e le associazioni [2] attive alla data di presentazione della domanda aventi la sede principale o
almeno una sede operativa ubicata nel territorio della regione Basilicata a far data dal 10 marzo 2020 e operanti in via prevalente e non secondaria nei seguenti settori di attività:

a)         Spettacoli viaggianti, itineranti, parchi tematici e giostrai: essere in possesso di licenza di esercizio per attività di spettacolo viaggiante ed itinerante e titolari di almeno 2 permessi (licenze temporanee), rilasciati dal Comune territorialmente competente rispetto al luogo di svolgimento della manifestazione, nel corso dell’anno 2019;

b)        Ambulanti delle fiere e dei mercati: in possesso di almeno una licenza amministrativa per l'esercizio dell'attività e della relativa ricevuta di partecipazione di posteggio per la specifica fiera, che nel corso dell'anno 2019 abbiano partecipato a fiere e mercati per almeno 30 giorni oppure in possesso di una licenza amministrativa per l'esercizio dell'attività in mercati 7 giorni su 7 e della relativa concessione di posteggio in tali mercati;

c)         Proprietari, conduttori o gestori di impianti a fune: Essere, alla data del 10 marzo 2020, proprietario o gestore o conduttore di un impianto a fune sito nel territorio della Basilicata. il soggetto gestore deve essere costituito, attivo e iscritto al Registro delle Imprese istituito presso la CCIAA territorialmente competente alla medesima data del 10 marzo 2020;

d)        Scuole guida, scuole e corsi di lingua, scuole di sci, formazioni culturali: costituite, attive e iscritte al Registro delle Imprese istituito presso la CCIAA territorialmente competente alla data dal 10 marzo 2020 e con sede operativa in Basilicata dalla medesima data del 10 marzo 2020;

e)         Agenzie di viaggio, tour operator e guide turistiche: costituite, attive e iscritte al Registro delle Imprese istituito presso la CCIAA territorialmente competente, alla data del 10 marzo 2020 e con sede operativa in Basilicata, dalla medesima data del 10 marzo 2020; I soggetti che operano attraverso più filiali ubicate sul territorio della Regione Basilicata devono presentare un’unica domanda indicando i riferimenti di ciascuna filiale; le guide turistiche devono possedere l’abilitazione alla professione e possono partecipare anche se non iscritte al Registro delle Imprese ma con partita IVA attiva, alla data del 10 marzo 2020 e residenza anagrafica in Basilicata;

f)          Proprietari, conduttori o gestori di strutture e impianti sportivi* con partita IVA: essere, alla data del 10 marzo 2020, proprietario o gestore o conduttore di una struttura o impianto sportivo sito nel territorio della Basilicata; nel caso di impianti/strutture gestiti da imprese le stesse devono essere costituite, attive e iscritte al Registro delle Imprese istituito presso la CCIAA territorialmente competente, alla data del 10 marzo 2020; le SSD/ASD devono possedere dalla data del 10 marzo 2020, una affiliazione in corso di validità alla data di presentazione della domanda ad un organismo sportivo riconosciuto dal CONI (Federazione Sportiva Nazionale, Disciplina Sportiva Associata, Ente di Promozione Sportiva) ed iscrizione nel registro del Coni e/o nel registro parallelo del CIP; I soggetti proprietari, gestori di più impianti sportivi ubicati sul territorio della Regione Basilicata devono presentare un’unica domanda indicando i riferimenti di ciascuna struttura;

g)         Proprietari, conduttori o gestori di strutture e impianti sportivi* senza partita IVA: essere, alla data 10 marzo 2020, proprietario o gestore o conduttore di un impianto sportivo sito nel territorio della Basilicata; nel caso di impianti/strutture gestiti da ASD, le stesse devono possedere, dalla data del 10 marzo 2020, una affiliazione in corso di validità alla data di presentazione della domanda ad un organismo sportivo riconosciuto dal CONI (Federazione Sportiva Nazionale, Disciplina Sportiva Associata, Ente di Promozione Sportiva) ed iscrizione nel registro del Coni e/o nel registro parallelo del CIP; I soggetti proprietari, gestori di più impianti sportivi ubicati sul territorio della Regione Basilicata devono presentare un’unica domanda indicando i riferimenti di ciascuna struttura;
h)             Fotografi e laboratori di fotografi, musicisti, fiorai, shop wedding dresses, vendita bomboniere, wedding planner, tatuatori, pirotecnici, lavanderie industriali, centri di benessere fisico: essere costituiti, attivi e iscritti al Registro delle Imprese istituito presso la CCIAA territorialmente competente, alla data del 10 marzo 2020 e avere sede operativa nella Regione Basilicata, dalla medesima data del 10 marzo 2020;

i)               Attività di supporto alle rappresentanze artistiche nell’organizzazione di spettacoli, laboratori turistici, agenzie e agenti per lo spettacolo e lo sport, noleggio di attrezzature per manifestazioni e spettacoli, organizzazioni di convegni e fiere, gestione di teatri e cinema, produzioni cinematografiche e televisive organizzazione di feste e cerimonie che non siano ristoranti e strutture ricettive: essere costituiti, attivi e iscritti al Registro delle Imprese istituito presso la CCIAA territorialmente competente, alla data del 10 marzo 2020 e avere sede operativa nella Regione Basilicata, dalla medesima data del 10 marzo 2020; Per i professionisti essere attivi alla data del 10 marzo 2020 e avere sede di esercizio nel territorio della Basilicata dalla medesima data del 10 marzo 2020;

j)          servizio di noleggio con conducente di autobus turistici – con espressa esclusione degli autobus utilizzati per il servizio di TPL Trasporto Pubblico Locale: i soggetti devono esse titolari di autorizzazione allo svolgimento dell’attività di trasporto viaggiatori mediante noleggio autobus con conducente rilasciata dalla Regione Basilicata - Ufficio Trasporti alla data del 10 marzo 2020; devono essere iscritti alla data del 10 marzo 2020 all’Albo e Ruolo dei Conducenti tenuto dalla CCIAA di Basilicata; devono essere in regola alla data di presentazione della domanda con le autorizzazioni necessarie per l’esercizio di autoservizi pubblici non di linea e con le certificazioni richieste dalle norme vigenti; l’autorizzazione al servizio di noleggio con conducente non deve essere oggetto di sospensione né è di revoca alla data di presentazione della domanda;

k)             titolari del servizio di TAXI e/o servizio di noleggio con conducente di autovettura o di noleggio con conducente TS: essere titolari e reali utilizzatori, alla data del 10 marzo 2020 di licenza TAXI/ autorizzazione al noleggio con conducente, oppure al noleggio con conducente TS rilasciata da uno dei Comuni della Regione Basilicata; essere iscritti al ruolo dei conducenti presso la Camera di Commercio della Regione Basilicata alla data di presentazione della domanda; essere in regola con le autorizzazioni necessarie per l'esercizio di autoservizi pubblici non di linea e con le certificazioni richieste dalle norme vigenti; l’autorizzazione al servizio di noleggio con conducente non deve essere oggetto di sospensione né è di revoca alla data di presentazione della domanda;

l)          Società Nautiche autorizzate per il diporto turistico (cod. nautica/2021), scuole di vela, scuole nautiche: essere costituiti, attivi e iscritti al Registro delle Imprese istituito presso la CCIAA territorialmente competente alla data del 10 marzo 2020 e avere sede operativa nella Regione Basilicata dalla medesima data del 10 marzo 2020 ed essere da tale data affiliate alla Federazione Italiana Vela;

m)      Società Aeree autorizzate ENAC per il trasporto di passeggeri a pagamento per voli commerciali ad uso turistico con Aerei, Aeromobili, Elicotteri Aerostati: essere costituite, attivi e iscritti al Registro delle Imprese istituito presso la CCIAA territorialmente competente, alla data del 10 marzo 2020 e avere sede operativa nella Regione Basilicata, dalla medesima data del 10 marzo 2020;

n)        Bed&Breakfast, affittacamere e case vacanze con partita Iva: essere costituiti, attivi e iscritti al Registro delle Imprese istituito presso la CCIAA territorialmente competente, alla data del 10 marzo 2020 e avere la struttura nella Regione Basilicata, dalla medesima data del 10 marzo 2020; inoltre i presenti soggetti non devono essere beneficiari dell’ulteriore quota di contributo previsto dall’art. 5 comma 4 dell’Avviso Pacchetto Turismo di cui alla DGR n. 358/2020;

o)         Bed&Breakfast, affittacamere e case vacanze senza partita Iva: 1) avere la struttura ricettiva extralberghiera ubicata sul territorio della Regione Basilicata, alla data dal 10 marzo 2020 e aver presentato, almeno da tale data, denuncia di inizio attività al comune in cui è ubicata la struttura  ai sensi della L.R. n. 8/2008 e smi; 2) avere, come principale fonte di reddito, alla data di presentazione della domanda, i proventi derivanti dalla sola gestione dell’attività ricettiva extralberghiera e comunque non essere, alla data di presentazione della domanda, titolare di pensione da lavoro superiore a € 500 euro/mese netti e/o non essere lavoratore dipendente o assimilato (quali i lavoratori con contratti a progetto o collaborazione coordinata e continuativa) e, comunque di non percepire altri redditi fiscalmente assimilati a quelli di lavoratore dipendente o di altra forma di sostegno al reddito di importo superiori a € 500 euro/mese netti;

*Nelle strutture e impianti sportivi sono ricomprese anche le palestre

Lo sportello telematico sarà aperto a partire dalle ore 8.00 del giorno 21/06/2021 e fino alle ore 18.00 del giorno 31/07/2021. Saranno finanziate tutte le domande che arriveranno nei giorni di apertura dello sportello. L’ordine cronologico di arrivo non determina priorità nell’erogazione del fondo perduto.


Il Responsabile del Procedimento è l’Ing. Giuseppina Lo Vecchio

Per informazioni rivolgersi ai seguenti numeri di telefono :

URP: 0971 666123 - 668055








Primo Piano